• Home
  • DAL DISTRETTO
  • Gli scarti di lavorazione della pelle diventano oggetti di fashion design

Gli scarti di lavorazione della pelle diventano oggetti di fashion design

Innovazione sostenibile e recycling creativo in mostra a Milano, con il progetto di Dani Spa e NABA

In mostra in questi giorni, in contemporanea con Lineapelle (22-24 settembre), nello showroom di UNIC in Via Brisa, 3 a Milano, gli otto migliori lavori, creati dai giovani designers della Nuova Accademia di Belle Arti di Brera, chiamati a ridare vita agli scarti di lavorazione della pelle, con una serie di prototipi, dedicati al mondo della moda che guarda ad una sostenibilità sempre più “zero waste”.

 

Il progetto

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Dani Spa, azienda socia del Distretto Veneto della Pelle, e NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti di Brera, selezionata da QS World University Rankings® by Subject 2021, come la migliore Accademia di Belle Arti in Italia e tra le prime 100 nel mondo in ambito Art&Design. L’evento intende costituirsi come primo step in seno al progetto “Dani Academy”: il percorso di ricerca sul design della pelle, legato al tema della sostenibilità, della circolarità e del rispetto della lavorazione della materia, in tutte le sue fasi, a cui la storica azienda conciaria vicentina ha dato vita nei mesi scorsi.

 

Due workshop di recycling creativo con gli studenti

Gli studenti delle Aree Design e Fashion Design del NABA, coinvolti nel contest creativo, hanno potuto partecipare a due workshop: il primo dedicato a creare una collezione Zero Impact e il secondo a dar vita a nuovi prodotti a partire  da ritagli e materiali di scarto dalla lavorazione delle pelli, mediante il recycling ideativo. Obiettivo di Dani Spa, sperimentare, sviluppare e diffondere un uso alternativo, efficace e strategico della pelle, in ottica di sostenibilità e innovazione, grazie al talento creativo di giovani e perspicaci designers, ed alla loro abilità nel cogliere e trasformare l’uso ordinario dei materiali.

Il risultato di questa sinergia: una collezione pelle fashion che comprende capi, accessori e una decina di proposte di design originali e sostenibili.

 

Tredici talentuosi designers e otto opere selezionate nel contest

Tra le tante opere create dai giovani progettisti, otto sono i prototipi selezionati da una giuria composta da NABA e dal board di Dani, che verranno presentati questi giorni a Milano, nello showroom di Lineapelle, n Via Brisa, 3, in un’installazione creata per illustrare il cammino di ricerca e le destinazioni d’uso delle creazioni.

Ecco qui autori e concept creativi:

 

  • Francesca Ponti ed Elena Serafini, studentesse del Triennio in Fashion Design di NABA, hanno improntato la loro ricerca sulle sovrapposizioni di materiali capaci di disegnare forme tra il vuoto e il pieno;
  • Giulia Ciolas e Maria Llinares, del Biennio Specialistico in Fashion and Textile Design, hanno lavorato sulla durabilità nel tempo che la pelle assicura, proponendo oggetti intercambiabili, per non annoiare mai;
  • Vanessa Feroldi e Valentina Barbaro, studentesse del Triennio in Fashion Design si sono concentrate sulla resilienza, con la tecnica antica del kintsugi a ricucire insieme strappi preziosi;
  • Aurora Possenti e Aldo Mucciarone, studenti del Triennio in Design di NABA, sull’incontro/scontro energizzante della dimensione naturale della pelle;
  • Carrie Hack, del Biennio Specialistico in Product and Service Design, sull’essenzialità di un pezzo unico, capace di diventare borsa e contenitore senza scarto;
  • Ottavia Ferraris e Giulia Colombo, studentesse del Triennio in Design, hanno posto al centro il DNA della pelle, come luogo della memoria da ricucire; Pietro De Longhi e Michele Rizzoli, del Triennio in Design, hanno spostato il focus sull’usabilità di shopper che prendono forme diverse in modo fluido in base alle destinazioni d’uso in ottica zero waste;
  • Silvia Prandini e Manuel Venditto, studenti del Triennio in Fashion Design, si sono concentrati sull’attrazione degli opposti e dei gemelli destinati a trasformarsi in oggetti di design impreziositi dalla loro imperfezione.

 

Gli sviluppi futuri

“Questa di Milano è solo la prima tappa di un percorso” ci ha spiegato Alessia Zaramella, responsabile Marketing and Communication di DANI Spa “il progetto crescerà approdando dapprima a Venezia con l’Università IUAV per poi debuttare all’estero all’Institut Français de la Mode di Parigi. A quel punto il testimone passerà ad altri istituti tra Italia ed estero impegnati anche in altri settori come Automotive e Interior Design”.

 

Per informazioni

Spazio espositivo aperto al pubblico dal 22 al 24 settembre 2021, nello showroom di UNIC in Via Brisa, 3 a Milano. Per informazioni sulla mostra:

WEBER SHANDWICK ITALIA   

Valentina Nozza vnozza@webershandwickitalia.it | M +39 347 0834767

Laura Vecchi lvecchi@webershandwickitalia.it | M +39 335 5311465

 

Scopri il progetto Dani Academy su https://www.gruppodani.com/nasce-la-nuova-dani-academy/  e visita il sito aziendale per conoscere megli questa realtà  https://www.gruppodani.com/

  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 1
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 2
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 3
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 4
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 5
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 6
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 7
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 8
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 9
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 10
  • Gli Scarti Di Lavorazione Della Pelle Diventano Oggetti Di Fashion Design 11
    Condividi

    DISTRETTO VENETO DELLA PELLE
    Sede legale: Via dei Mille, 38 - Arzignano (VI)
    P.IVA 03523100240

    PEC distrettoconciariovicentino@legalmail.it 

    Newsletter

    progetto di comunicazione dibiproject.com